Home » Teatro Goldoni Aprile-Maggio 2022
Cinema
Musica
Cultura
Mostra
Teatro
Arte
Sport
Shopping
Conferenza
Spettacolo
Eventi vari
Food
Teatro Goldoni
Via Goldoni, 51

condividi questo evento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Teatro Goldoni Aprile-Maggio 2022

Scopriamo insieme quali sono gli spettacoli previsti in questa primavera 2022.

Il Teatro Carlo Goldoni è il più importante teatro di Livorno, l’unico grande spazio teatrale cittadino sopravvissuto ai bombardamenti della seconda guerra mondiale e alle speculazioni del dopoguerra.

2 Aprile

La Leggenda di Belle e la Bestia

In un castello lontano un giovane principe, trasformato in una ripugnante bestia a causa della sua prepotenza, dovrà convivere con ricordi confusi del suo passato e di un amore per la sua principessa ormai diventato leggenda. Solo una persona in grado di amarlo più della sua stessa vita potrà spezzare l’incantesimo riavvolgendo nuovamente lo scorrere inesorabile del tempo. Il casuale incontro con Belle, figlia di un nobile marcante rimasto vedovo, farà riaffiorare nella memoria della Bestia il vago e dolce ricordo di una principessa ormai dimenticata da chiunque a causa del potente sortilegio. La ricerca di una valida soluzione che possa portare l’incantesimo a spezzarsi si scontra però con le trame segrete di Miguel, pronto a tutto pur di prendersi in sposa la giovane Belle.
Ma cosa accadrebbe se la Bestia si convincesse che la ragazza altro non è che la Principessa dimenticata a causa del maleficio?
Una nuova storia di amore e di avventura raccontata in un musical travolgente, dall’epilogo inaspettato e mai raccontato.

9 Aprile

ERIC LEDERHANDLER con Palese e l’Orchestra del Teatro Goldoni

In collaborazione con Classica con Gusto
ERIC LEDERHANDLER direttore
Carlo Palese pianoforte
Orchestra del Teatro Goldoni
I solisti di Livornoclassica:
Michelle Candotti pianoforte, Alberto Bologni e Alice Palese violino,  Marina Molaro viola, Leonardo Giovannini violoncello, Gabriele Ragghianti contrabbasso 

Programma
Ludwig van Beethoven Concerto per piano n.4 in Sol op.58
Camille Saint-Saëns Il carnevale degli animali
Franz Schubert Sinfonia n1 in Re, D.82

10 Aprile

Imagine with Magic

Il Lions Club Livorno Host presenta lo spettacolo di beneficenza in favore dei profughi ucraini
Grande spettacolo di magia e illusionismo
con le stars dell’ illusionismo europeo Alberto Giorgi e Laura
il miglior cartomago d’Europa Francesco Fontanelli
e il re delle ombre Mago Chico
presentano
 Michele Crestacci e Francesca Capanna
regia Luciano Donzella aiuto regia Paolo Fontanelli
con la collaborazione della Corte dei Miracoli

l’intero ricavato sarà devoluto in favore dei profughi ucraini

12 Aprile

Fiorella Mannoia
La Versione di Fiorella Tour 2022″

Il tour che partirà il 6 marzo da Bologna e arriverà al Teatro Goldoni martedi 12 aprile,  vedrà Fiorella Mannoia tornare sul palco con la sua band dopo i concerti tenuti la scorsa estate, per interpretare i brani che hanno contraddistinto la sua carriera, dagli inizi fino all’ultimo album “Padroni di Niente”.

Il tour prende il nome dal programma che Fiorella sta conducendo su Rai 3 dal 25 ottobre scorso in seconda serata.
Ad accompagnare Fiorella sul palco durante il tour i musicisti: Diego Corradin alla batteria, Claudio Storniolo al pianoforte e alle tastiere, Luca Visigalli al basso, Max Rosati e Alessandro “DOC” De Crescenzo alle chitarre, e Carlo Di Francesco alle percussioni e alla direzione musicale di tutto lo spettacolo.

13 Aprile

Heichmann dove inizia la notte

Teatro Stabile di Bolzano, Teatro Stabile del Veneto
di Stefano Massini con Ottavia Piccolo e Paolo Pierobon, regia Mauro Avogadro, musiche Gioacchino Balistreri, scene Marco Rossi, costumi Giovanna Buzzi, luci Michelangelo Vitullo

Già richiesto nei teatri di tutto il mondo, il testo è un atto unico di squassante semplicità, un’intervista della filosofa, scrittrice e politologa Hannah Arendt a colui che più di tutti incarna la traduzione della violenza in calcolo, in disegno, in schema effettivo. Nel 1960 viene arrestato in Argentina Adolf Eichmann, il gerarca nazista responsabile di aver pianificato, strutturato e dunque
reso possibile lo sterminio di milioni di ebrei. Dai verbali degli interrogatori a Gerusalemme, dagli atti del processo, dalla storiografia tedesca ed ebraica oltre che dai saggi di Arendt, Stefano Massini trae questo dialogo teatrale di feroce, inaudita potenza. Alla loro prima collaborazione, Ottavia Piccolo e Paolo Pierobon sono gli straordinari interpreti che danno anima e corpo a questo dialogo di agghiacciante intensità diretto da Mauro Avogadro. Eichmann ricostruisce tutti i passaggi della sua carriera travolgente con Hitler e Himmler raccontati come mai prima. Da una promozione all’altra, in un crescendo di prestigio e stipendio, si compone lentamente il quadro della Soluzione Finale, qui descritta nel suo aspetto più elementare di immane macchina organizzativa: come si sperimentò il gas?

14 Aprile

Angelo Pintus
“Non è come sembra

Pintus nasce a Trieste. Dopo aver fatto esperienza nei villaggi turistici, nel 2000 forma il duo Angelo&Max con il comico Max Vitale. Nel 2001 i due sono spesso ospiti al Maurizio Costanzo Show e appaiono in altre trasmissioni televisive. La coppia vince nel 2007 il concorso Dal Lago di Garda – Stasera mi butto, gara di comicità in diretta su Rai 1. Alla separazione del duo, segue la partecipazione di Angelo a diverse trasmissioni Mediaset, come “Guida al campionato”. Dal 2009, è presenza fissa nel cast di Colorado in onda su Italia 1, in cui propone la rubrica “Sfighe” (parodia del programma di approfondimento sportivo Sfide), imitando fra gli altri il telecronista Bruno Pizzul, l’allenatore José Mourinho, il motociclista Valentino Rossi.
Nel 2011 propone la rubrica “Non sopporto più”. Poi è il momento degli spettacoli di successo come “50 sfumature di Pintus”, la partecipazione al Coca-Cola Summer Festival, il debutto nel cinema nel 2014 con il film “Tutto molto bello”, diretto da Paolo Ruffini, e successivamente l’apparizione nel film “Ma tu di che segno 6?”, diretto da Neri Parenti. Segue lo show “[email protected]” che colleziona in tv oltre 2.600.000 spettatori, la partecipazione come ospite al Festival di Sanremo 2015, e la conduzione nello stesso anno su Italia 1 il programma tv “Karaoke” prima di lanciarsi negli applauditi tour teatrali con i suoi divertenti ultimi spettacoli.
Lo spettacolo è presentato da “Cose di Spettacolo” di Tommaso Pasquesi.

21 Aprile

Il Goldoni per l’Ucraina: Il lago dei Cigni

ColossArt presenta nil Balletto Classico per sostenere gli artisti Ucraini in quattro atti, Musica di P.I. Cajkowskij, Balletto Classico dell’Ucraina con l’Etoiles dell’Opera Nazionale dell’Ucraina

Il Teatro Goldoni si mobilita per l’emergenza Ucraina ospitando con estremo piacere la Compagnia di Balletto Classico dell’Ucraina, rispondendo a questo toccante appello della compagnia tutt’ora impegnata in un tournée europea:
“… necessitiamo di continuare a lavorare, continuando a fare nostro mestiere di Ballerini (ciò per cui abbiamo studiato e lavorato duramente, sudando e facendo dei sacrifici) continuando a fare tournée, anche per poter sostenere nostre famiglie vista la situazione di Guerra nel nostro paese, essendo anche impossibilitati a tornare nel nostro paese per via di quel che sta succedendo questi giorni.
Non chiediamo niente gratuitamente, vogliamo soltanto continuare con il nostro lavoro !!!
La Danza è per la pace, non per la Guerra.”

Il corpo di ballo (4 solisti con 34 ballerini) sarà composto da artisti dei teatri dell’ Opera Nazionale Ucraina di Taras Shevchenko, Opera di Odessa, Teatro dell’opera e balletto di Kharkiv e Opera Nazionale di Leopoli.

22 Aprile

Bartolucci e Alessandrini duo pianistico

Parigi, tra mondanità e scandalo
Duo pianistico di Firenze – Sara Bartolucci e Rodolfo Alessandrini, due pianoforti
Musiche di M. Ravel, G. Gershwin e I.Stravinsky

La Parigi di inizio ‘900 è un luogo-simbolo della Cultura occidentale; crocevia di artisti fenomenali, fucina di idee ed intuizioni geniali, la Ville Lumiére è un teatro che quotidianamente mette in scena lo spettacolo di una società sospesa tra innovazione culturale, frivola mondanità e scandali epocali.

Il Bolero , Un Americano a Parigi e La Sagra della Primavera sono tre icone musicali  per il loro assoluto valore e per ciò che, all’ epoca, hanno rappresentato. Di queste opere orchestrali esistono le trascrizioni originali realizzate dagli Autori e richiedono interpreti di grandi caratura. Sara Bartolucci e  Rodolfo Alessandrini  formano il  Duo pianistico di Firenze (già ospiti di Classica con Gusto in una delle prime edizioni) e ci restituiranno la vivezza delle emozioni parigine di un secolo fa.

26-27 Aprile

Virginia Raffaele: “Samusà”

con Virginia Raffaele, scritto da Virginia Raffaele, Giovanni Todescan, Francesco Freyrie, Daniele Prato, con Federico Tiezzi, regia Federico Tiezzi, produzione ITC2000, distribuzione Terry Chegia

Dopo il grande successo dello spettacolo Performance del 2015 e anni particolarmente intensi che l’hanno vista protagonista in tv di uno show e una serie televisiva tutti suoi, oltre alla conduzione
del Festival di Sanremo e il doppiaggio di Morticia nel cartone animato La Famiglia Addams, Virginia Raffaele torna al suo primo amore, il teatro, e lo fa con uno spettacolo completamente
nuovo dal titolo Samusà. Il racconto di Samusà si nutre dei ricordi di Virginia e di quel mondo fantastico in cui è ambientata la sua infanzia reale: il luna park. Da lì si sviluppa in quel modo tutto
della Raffaele di divertire ed emozionare, stupire e performare, commuovere e far ridere a crepapelle.
Sono nata e cresciuta dentro un luna park, facevo i compiti sulla nave pirata, cenavo caricando i fucili, il primo bacio l’ho dato dietro il bruco mela. Poi il parco ha chiuso, le giostre sono scappate e adesso sono ovunque: le attrazioni sono io e siete voi. Tutto quello che siamo diventati stupisce quanto un giro sulle montagne russe e confonde più di una passeggiata tra gli specchi deformanti”.

30 Aprile

BOLERO suonato dall’Orchestra congiunta Teatro Goldoni e Conservatorio “P.Mascagni”


Lucrezia Liberati pianoforte – Andrea Dell’Ira tromba
Orchestra congiunta Teatro Goldoni – Orchestra del Conservatorio “P. Mascagni”Mario Menicagli direttore con la partecipazione straordinaria dei danzatori Serena Marchese e Raffaele D’Anna

Programma
Dmitri Shostakovich Concerto n.1 per piano, tromba e orchestra Op.35
Johannes Brahms Danze Ungheresi (selezione)
Maurice Ravel Bolero

Il concerto n.1 per piano, tromba ed orchestra fa ampio ricorso alla musica popolare e ai temi di danza per delineare un percorso d’ascolto di sicuro effetto. La collaborazione tra gli elementi dell’Orchestra del Teatro Goldoni e dell’Orchestra del Conservatorio “P. Mascagni” di Livorno contribuiscono a evidenziare la magnificenza delle danze ungheresi di Brahms, qui presentate in una selezione delle 21 originali. Il ritmo ipnotico del Bolero chiuderà il concerto grazie ad un susseguirsi di emozioni garantite dalla sapiente scrittura di Maurice Ravel.

12 Maggio

ERINA YASHIMA con Milenkovic e l’ORT

ERINA YASHIMA direttore
Stefan Milenkovic violino
Orchestra della Toscana
programma
Max Bruch Concerto per violino n.1 in Sol min. Op.26
Ludwig van Beethoven Sinfonia n.3 in Mi bem. Op.55 “Eroica”

L’ultimo appuntamento chiude idealmente il cerchio iniziato con il primo concerto della stagione sinfonica ancora con un concerto per violino ed una sinfonia. Questa volta è la penna di Max Bruch che, tra il 1865 e il 1868, fissa sul pentagramma le note che porteranno questo concerto ad essere uno dei più eseguiti ed amati concerti per violino, qui con la presenza di Stefan Milenkovic in veste di solista. Sarà ancora Beethoven che darà modo all’Orchestra della Toscana, guidata dalla direttrice tedesca Erina Yashima, di chiudere la stagione sulle note della sinfonia n.3 “Eroica”.

19 Maggio

SONNAMBULI dei Mayor Von Frinzius

Il nuovo spettacolo della Compagnia Mayor Von Frinzius parlerà di sonnambulismo, di follia e della notte: con gli attori che si muoveranno sul palco superando i confini tra realtà, sogni e incubi.
Grazie alla collaborazione tra la Compagnia Mayor Von Frinzius, la Fondazione Teatro Goldoni, O.A.M.I. e la Bcc di Castagneto Carducci e con il patrocinio del Comune di Livorno e della Regione Toscana, il nuovo spettacolo debutterà il 19 maggio al Goldoni

21 Maggio

KEMP DANCES ANCORA Tributo d’amore per Lindsa

Un tributo di amore per Lindsay Kemp
con Daniela Maccari, Ivan Ristallo, David Haughton, James Vanz

Kemp Dances era costruito da sette pezzi, quattro grandi ruoli famosi di Lindsay (rivisti, come sempre, in nuove versioni) e tre pezzi del suo team. Mentre si avvicinava all’ottantesimo compleanno, il maestro ha voluto insegnare alla sua danzatrice, musa e collaboratrice creativa Daniela Maccari tre dei suoi ruoli: “Ricordi di una Traviata”, “Il Fiore” e il capolavoro “L’Angelo”. Le ha poi chiesto e autorizzato lei e unicamente lei di interpretare questi pezzi “per lui”, dopo la sua morte.
Kemp Dances Ancora è un omaggio e celebrazione dell’arte e della vita di Lindsay Kemp, con la regia e un’introduzione del suo collaboratore da 45 anni David Haughton, con alcuni brevi video collage che fanno vedere tante delle sue straordinarie trasformazioni in varie produzioni.

Altri Eventi

Dove vuoi soggiornare?

A problem was detected in the following Form. Submitting it could result in errors. Please contact the site administrator.
Inserire le età dei bambini (sopra i 10 anni sono considerati come adulti)

A problem was detected in the following Form. Submitting it could result in errors. Please contact the site administrator.
Inserire le età dei bambini (sopra i 10 anni sono considerati come adulti)

Per non perderti nessuna novità, seguici sui social