×

Sei consigli per una valigia intelligente

Sei consigli per una valigia intelligente

Messi insieme dal New York Times, di quelli che magari già sapete ma vi dimenticate ogni volta

La sezione viaggi del New York Times ha raccolto sei agili consigli per preparare in maniera più ragionata e intelligente la valigia prima di partire per un viaggio. La maggior parte sono suggerimenti che probabilmente avete già sentito, ma che se combinati e rispettati tutti insieme aiutano davvero a ridurre lo spazio e soprattutto il numero delle cose che ci sembra indispensabile portare con noi quando ci spostiamo.

  • cominciate a risolvere i problemi di spazio a monte: scegliete una valigia piccola, perché se la scegliete grande finirete con il riempirla di cose che non vi servono davvero. Per la maggior parte dei viaggi basta una di quelle trasportabili come bagaglio a mano sugli aerei: meglio se rigida, così non farete i salti mortali per farci stare più cose di quante ne può contenere;
  • per scegliere quanti vestiti portarsi, il New York Times consiglia un conto alla rovescia: cinque paia di calze e mutande, quattro maglie o magliette, tre pantaloni o gonne, due paia di scarpe e un cappello. All’occorrenza, si può aggiungere un costume da bagno, un completo per allenarsi, una giacca o un vestito elegante;
  • pensate due volte a tutto quello che state mettendo nella valigia. Come ha consigliato Jon Nickel-D’Andrea, un blogger di viaggi, «liberatevi di tutte le cose della categoria “in caso mi serva”. Se vi servirà, potete comprarlo lì».
  • riempendo la valigia, fate come a Tetris. Mettete le calze nelle scarpe, e le scarpe in una busta di plastica, sistemate l’una accanto all’altra tacco-punta, sul fondo della valigia. I vestiti meglio arrotolarli, in modo che occupino meno spazio. Usate i “packing cubes”, quelle scatoline di tessuto per ordinare gli indumenti. In alternativa, provate la tecnica di piegare avvolgendo tra di loro i vestiti: al centro la biancheria intima e le magliette, e attorno man mano gli indumenti più ingombranti.
  • tenete i liquidi a portata di mano: non sapete se gli addetti alla sicurezza degli aeroporti vorranno controllarli;
  • per quanto riguarda le bustine per l’igiene personale, il consiglio è quello di tenerne in casa sempre una con tutto il necessario, pronta. Questo risolve il problema di dimenticarsi qualcosa di importante, oppure di lasciare fuori dalla busta una cosa che si è usata per esempio la mattina prima di partire. Una buona idea può essere mettere la busta dentro una busta di plastica, per evitare che escano liquidi. Per non dimenticarsi niente è utile comprare i set da viaggio, con un po’ di tutto quello che può servire.